Browsing Category

Concerti

Concerti Senza categoria Spettacolo

la Verdi celebra il grande Rock

il grande Rock celebrato da La Verdi
Jimi Hendrix uno deipadri del Rock

Jimi Hendrix nel 1967 pubblica i suoi due primi album

Il grande Rock ha compiuto 50 anni e l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi lo celebra con una serata speciale dedicata ai grandi artisti che ne hanno fatto la storia

ROCK AROUND laVERDI

Puoi trovare i biglietti scontati a 16,67 euro invece di 40,25, scontati del 58% su https://www.alpostomio.com/it/ticket/573

Sabato 21 aprile 2018, ore 20.30

Auditorium di Milano, largo Mahler

L’Orchestra #LaVerdi celebra il grande Rock

Un viaggio tra i grandi miti della musica rock eseguiti da una grande orchestra sinfonica che non è nuova a queste contaminazioni. Dal genio di Jimi Hendrix che nel 1967 pubblica i suoi due primi album con brani come Foxy Lady, Fire, Little wing, ai Doors che debuttano ufficialmente lo stesso anno in America consegnando alla storia

Frank-Zappa geniale e unico

Frank-Zappa il suo genio ha cambiato la musica

successi quali Light my Fire e Strange days, fino ai Beach boys che con Good vibrations sono protagonisti di una svolta stilistica che ancora oggi stupisce per modernità e arrangiamenti. In Inghilterra i Beatles pubblicano due album capolavoro: #Sgt. Peppers Lonely Heart e Magical Mystery Tour, mentre il rock progressivo grazie a Procol Harum in Inghilterra e The Velvet Underground con Lou Reed in America sale alla ribalta mondiale con  A whither shade of pale e Sunday Morning. In questa celebrazione dei cinquant’anni del rock non può mancare l’omaggio alla follia geniale di #Frank Zappa con

L'album Doors è uscito nel 1967

L’album Doors, del 1967 il primo della band

Plastic People e la proposta di brani intramontabili come Happy Together (The Turtles), My Girl (The Mamas and Papas) Lucifer Sam, She’s a Rainbow (Pink Floyd), Ruby Tuesday  (Rolling Stones), I’m a Believer (Monkees) e tanti altri.

Ogni brano, arrangiato da Ivan Merlini, è stato scrupolosamente scomposto dagli arrangiamenti originali e riscritto per orchestra sinfonica sfruttando le caratteristiche peculiari di tutti gli strumenti e suoni disponibili creando un grande dialogo fra fiati ed archi che si palleggiano le melodie portanti e i cori. A dirigere l’Orchestra Verdi in questa nuova avventura sarà Andrea Oddone.

Musiche di  Jimi Hendrix – Beach Boys – The Turtles – The Beatles – Velvet Underground – Rolling Stones – The Monkees – The Who – Pink Floyd – Jefferson Airplane – The Birds – Brian Auger – The Doors – Frank Zappa – Mamas and Papas – Procol Harum

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

copertina di Sgt. Peppers Lonely Heart

Sgt. Peppers Lonely Heart anch’esso del 1967

Arrangiamenti Ivan Merlini

Direttore Andrea Oddone

biglietti su https://www.alpostomio.com/it/ticket/573

Concerti Spettacolo

The Script a al Forum ad Assago

The Script a Milano
freedom Child il tour dei The sript

Freedom Child il quinto album dei The Script che dà anche il nome al loro tour 

Il pacifismo electro-pop dei The Script a Milano

Biglietti su https://www.alpostomio.com/it/cat/10/musica-leggera–rock–pop—-

Paolo Carnevale per Il Corriere della Sera Milano descrive il pacifismo electro-pop dei The Script questa sera ad Assago

Stasera al Forum di Assago

 

«La libertà di espressione è una delle cose più importanti nella vita ed è ciò che ci ha ispirato. L’unico modo per vincere l’odio è l’amore». È questo il messaggio lanciato dai The Script, la band irlandese attesa stasera al Forum di Assago (via di Vittorio 6, ore 21) con «Freedom Child», il quinto album di una carriera che vanta quasi 30 milioni di dischi venduti, grazie, a una fusion di pop e rock, electro e hip hop, melodie orecchiabili e ritornelli canticchiabili. Il trio di Dublino, che schiera la medesima formazione da oltre 15 anni, ossia il frontman Danny O’Donoghe, il

The Script trio di Dublino da 15 anni assieme

The Script a Milano il trio di Dublino è insieme da 15 anni 

chitarrista Mark Sheehan e il batterista Glen Power, pur rimanendo fedele al proprio stile, bilancia una virata verso il pop radiofonico con liriche e testi più impegnati. Come in «Divided States Of America», dove  c’è un appello contro le armi, oppure nella title track, che tocca il tema del terrorismo. Su un palco ricco di effetti speciali creati da parallelepipedi luminosi, The Script a Milano proporranno anche le hit più famose come «We Cry», «Superheroes», «If you could see me now», «Breakeven» e «Hall of Fame».

Alcuni pezzi fra i più famosi che suoneranno stasera i The Script a Milano

We Cry»

“Superheroes»,

«Hall of Fame»

https://www.youtube.com/watch?v=mk48xRzuNvA

The Script – Freedom Child Tour Manchester Arena 2 marzo 2018

Concerti Spettacolo

Altro che Sanremo! La grande musica è all’Auditorium di Milano

immagine profilo Dosto & Yevski

Diciamo la verità il festival di Sanremo e la grande musica sono due cose diverse.

Per scoprirlo https://www.alpostomio.com/it/cat/12/musica-classica

Dosto & Yevski e Donna Olimpia all'Auditorium di Milano

Dosto & Yevski e Donna Olimpia, grande musiica e divertimento assicurati

Se cerchiamo emozioni, grande musica e divertimento dobbiamo andare all’Auditorium di Milano per lo spettacolo Sinfollia Allegro confuso ma non troppo con Dosto & Yevski,, Donna Olimpia e l’Orchestra Verdi. Un concerto comico, insolito, originale. Perché quando la musica incontra la comicità diventa veramente irresistibile!

Uno spettacolo dove musica e comicità si rincorrono creando situazioni e gag esilaranti supportate da una raffinata maestria musicale: Mozart, Verdi, Rossini, Bizet, Vivaldi, ma non solo.

Ancora pochi biglietti scontati del 58% su Alpostomio per gli spettacoli del 9 e 11 febbraio

https://www.alpostomio.com/it/cat/12/musica-classica

 

immagine profilo Dosto & Yevski

Immagine del profilo di Dosto & Yevski

 

Ecco un promo di un’edizione dello spettacolo Dosto & Yevski

https://www.youtube.com/watch?v=TGKJmqNESO8

Concerti Senza categoria Spettacolo

SinFollia allegro confuso ma non troppo all’Auditorium di Milano

Donna Olimpia con Dosto & Yevski
Donna Olimpia con Dosto & Yevski

Donna Olimpia con Dosto & Yevski propongono il lato più divertente della musica classica 

 

SinFollia allegro confuso ma non troppo

Un nuovo irresistibile appuntamento della rassegna laVerdi Pops. Dosto & Yevski con Donna Olympia debuttano sul palco dell’Auditorium con l’Orchestra Verdi in una riedizione del loro fortunato spettacolo Sinfollia, un concerto comico e insieme un viaggio teatrale e musicale.

Temi famosi di Mozart, Verdi, Rossini, Bizet, Vivaldi, vengono rivisitati musicalmente, con la complicità di una grande Orchestra sinfonica, in un crescendo di folle comicità e humour che non permette agli spettatori di restare seri e indifferenti. È una musica che sorride e irride, che si diverte e fa divertire, capace di incanalarsi nei binari del comico e della parodia. Il duo comico musicale che vede Dosto al pianoforte e Yevski al contrabbasso ha iniziato la propria attività nel ’91 e dal ’99 si è unita la cantante Donna Olimpia. Insieme si sono esibiti nei teatri di tutto il mondo e partecipato a molte trasmissioni radiofoniche di Rai Radio 2 e Rai Radio 3.

 

SinFollia allegro confuso ma non troppo

Un concerto comico scritto, diretto e interpretato

da Dosto&Yevski con Donna Olimpia

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Venerdì 9 Febbraio 2018 ore 20.00

Domenica 11 Febbraio 2018 ore 16.00

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, Largo Mahler

BIGLIETTI SCONTATI su https://www.alpostomio.com/it/cat/12/musica-classica

16,67 euro anzichè 35 euro

Concerti Spettacolo

Rejoice Gospel Choir al teatro Delfino di Milano il 2 dicembre

Rejoice Gospel Choir al teatro Delfino
Rejoice Gospel Choir tornano a Milano al teatro Delfino

Rejoice Gospel Choir torna a Milano al teatro Delfino

Rejoice Gospel Choir tornano a Milano al teatro Delfino con We say again Rejoice e, come sempre, con tante novità, quest’anno verranno accompagnati dal famoso coro danese I Conquerors

Su https://www.alpostomio.com/it/ticket/389 biglietti scontati del 19%

Due cori travolgenti, due stili, due culture diverse, e un’unica passione per la musica Gospel, I Rejoice Gospel Choir diretti da Gianluca Sambataro e i Conquerors da Copenaghen diretti da Claes Wegener si alterneranno sul palco del teatro Delfino per uno spettacolo internazionale di musica che lascerà senza fiato e coinvolgerà tutti con grande emozione.

Come scrive il Corriere della Sera, 10-01-2016, Rejoice Gospel Choir “Sono italiani, ma cantano con tutta la forza dello spirito

Rejoice Gospel Choir il coro gospel italiano più famoso

Il Rejoice Gospel Choir è italiano non ha nulla da invidiare ai maggiori cori afro-americani

religioso afro-americano, per i 70 elementi del Rejoice Gospel Choir la musica è come un’esperienza di fede. Questo ensemble ha fuso il messaggio di lode all’Altissimo con lo swing Il jazz e il pop”. Spaziano, infatti, dal Gospel americano alle linee melodiche di quello europeo senza tralasciare gli Spiritual. Sono sempre guidati dal loro Pianista e Direttore Artistico Gianluca Sambataro (da ormai 10 anni), dalla batteria vocale di Marco Sambataro, dal basso elettrico di Marco Gianotti e dalle tastiere di Maurizio Brambilla.
Il Rejoice Gospel Choir si è esibito su palchi prestigiosi: nel 2016 all’Open Theater di Milano Expo e all’Auditorium di Milano con Joyce Yuille e i Gospel Times; Sono stati il primo Coro Italiano a calcare la scena del Blue Note per due anni consecutivi, registrando il tutto esaurito.
Gianluca Sambataro è un eccellente pianista, cantante, vocal coach, compositore ed arrangiatore di straordinaria sensibilità. Con la sua energia trasforma ogni concerto in una vera e propria festa collettiva che coinvolgerà tutta la platea in una grande performance.

Rejoice Gospel Choir in un’esibizione del 2015 da youtube

https://www.youtube.com/watch?v=CrnNFrDSTg0

I Conquerors
sono una formazione di 45 elementi provenienti direttamente da Copenaghen che offrono un repertorio di gospel

I Conquerors il gruppo Gospel più famoso in Danimarca

Claes Wegener leader dei Conquerors

moderno e funky, di matrice americana e personalmente composto dal direttore Claes Wegener.
Si sono esibiti in Danimarca e all’estero su prestigiosi palchi, come la Aarhus Concert Hall, Ohio, USA, alle elezioni generali nel 2015,a Tivoli/Usa.
I Conquerors sono ambasciatori per TUBA, associazione di terapia e consulenza per i bambini vittime di abusi alcolici e per Dan Missions Lucia Gospel Relay.

I Conquerors e Claes Wegener da youtube

https://www.youtube.com/watch?v=jOuGWMAi0eM&list=PL91C17D2F083A1EED

We say again Rejoice Teatro Delfino 2 dicembre ore 21

Concerto di Rejoice Gospel Choir e i  Conquerors

biglietti scontati del 19% su https://www.alpostomio.com/it/ticket/389

Concerti Spettacolo

Alessandro Cerino con Secondo me, Napoli all’Auditorium di Milano

Alessandro Cerino All'Autitorium presenta la sua Napoli
Alessandro Cerino con Secondo me, Napoli all’Auditorium di Milano

Alessandro Cerino reinterpreta la canzone napoletana con l’Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Alessandro Cerino torna all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo sabato 16 Dicembre 2017 ore 20.30 con un concerto dedicato al repertorio tradizionale della “sua” Napoli in versione sinfonico-jazz.

Biglietti scontati a 16,67 euro invece di 35 euro su https://www.alpostomio.com/it/ticket/385

Per la rassegna laVerdi Pops torna il polistrumentista e compositore napoletano Alessandro Cerino che festeggia i suoi 35 anni di carriera. Per l’occasione sarà lo stesso Sandro Cerino a dirigere l’Orchestra Verdi affiancata da un trio jazz e due noti cantanti napoletani, Massimo Masiello e Daniela Fiorentino, per proporre in una inedita veste i grandi classici della canzone napoletana come Te voglio bene assaje, Core ‘ngrato, Lacreme napulitane, Munasterio ‘e S.Chiara, Simmo ‘e Napule paisà, Funiculì funiculà fino alla celeberrima ‘O sole mio. Sul palco dell’Auditorium, per raccontarci la napoletanità e introdurci nel suo affascinante mondo musicale, ci sarà anche il giornalista e presentatore Antonio Lubrano.

Daniela Fiorentino all'Auditorium di Milano

Daniela Fiorentino sul palco con Massimo Masiello interpreta la Napoli della tradizione

Un estratto di un concerto di Alessandro Cerino

www.youtube.com/watch?v=fOlBVxUEIvs

un alto estratto da Youtube

https://www.youtube.com/watch?v=zxLCLppNJcs

 

Secondo me, Napoli Sabato 16 Dicembre 2017 ore 20.30 Auditorium di Milano Fondazione Cariplo

Alessandro Cerino con Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, Trio jazz (Roberto Piccolo, Tony Arco, Elio Marchesini), Voci Massimo Masiello e Daniela Fiorentino, Voce narrante Antonio Lubrano.

Sandro Cerino festeggia i suoi 35 anni di carriera

Alessandro Cerino torna all’Auditorium di Milano e festeggia i suoi 35 anni di carriera

Biglietti a 16,67 euro su https://www.alpostomio.com/it/ticket/385.

 

 

Concerti Spettacolo

James Blunt in Tour

James Blunt La copertina dell'album The Afterlove
James Blunt a Milano al Forum di Assago

James Blunt sarà in Italia nei prossimi giorni: il 12 novembre a Roma, il 13 a firenze e il 14 a Milano

James Blunt in Tour in Italia, al Forum di Assago il 14 novembre un biglietto scontato a 36 euro su
https:// www.alpostomio.com/it/ticket/343

Il 14 novembre, dunque, James Blunt sarà al Forum di Assago in occasione del Tour che prende il nome dal suo ultimo album The Afterlove, uscito in Italia e nel mondo il 24 marzo 2017. L’appuntamento del Mediolanum Forum, il 14 novembre, farà seguito a quello di Roma il 12 novembre e quello di Firenze il 13.

“OK” dal vivo alla Lipsia Arena il 19-10-2017
https://www.youtube.com/watch?v=OFCY3gZdeIA

“The Afterlove” è il quinto album di James Blunt che ha già venduto oltre 20 milioni di album in tutto il mondo e 12.8 milioni di singoli. Vanta inoltre 625 milioni di visualizzazioni su YouTube e oltre 680 milioni di stream mondiali su piattaforme streaming. Il tour precedente, Moon Landing, ha visto il cantautore inglese esibirsi in 140 concerti nel corso di dodici mesi. James Blunt è famoso anche per le sue numerose collaborazioni, all’album “The Afterlove” hanno collaborato, infatti, vari musicisti, tra i quali: Ed Sheeran, Ryan Tedder, Amy Wadge, Johnny McDaid e MoZella.

“Sacrifice” di Elton John insieme a Ed Sheeran
https://www.youtube.com/watch?v=I-TPEkjGhXE

Oltre 20 milioni di album venduti per James Blunt

James Blunt, ex ufficiale dell’esercito britannico è uno degli esponenti più famosi del pop inglese con oltre 20 milioni di album venduti

Così, lo scorso marzo, Michele Primi salutava l’uscita dell’album The Afterlove di James Blunt dalle pagine di Rolling Stones di marzo:
https:// www.rollingstone.it/recensioni/con-the-afterlove-james-blunt-non-ha-paura-di-fare-lo-stronzo/

www.rollingstone.it/recensioni/con-the-afterlove-james-blunt-non-ha-paura-di-fare-lo-stronzo/
“Le persone dicono cose cattive / Mi hanno chiamato stronzo e in tanti altri modi / Ammetto di essermelo meritato ma non vuol dire che non faccia male”. James Blunt inizia il disco così, con la prima strofa del singolo Love Me Better che segue i video comici sui social da 2 milioni di click (geniale quello nella vasca da bagno).

“Love Me Better”
https://www.youtube.com/watch?v=RFHHEac83B8

È il suo atteggiamento: petto in fuori e sincerità al limite dell’arroganza sciolta in melodie scintillanti e una conoscenza impeccabile del pop. James Blunt è un ragazzo intelligente e il coraggio non gli manca. Anzi, a uno che è stato ufficiale militare in Kosovo il music business deve sembrare un gioco.

uscito a marzio The Afetrlove è il quinto album di James Blunt James Blunt

The Afterlove è il quinto album di James Blunt uscito nel mese di marzo

“You‘re beautiful” dal vivo a Berlino il 16-10-2017
https://www.youtube.com/watch?v=sQc5hh1ePsc

Quando veniva guardato con sospetto per il suo passato nell’esercito, ha risposto con la purezza di You’re Beautiful e oggi, dalla sua villa a Ibiza ha capito dove vanno i gusti musicali inglesi e li segue costruendo con cura un disco di ballad che galleggiano sul suo registro vocale così particolare e si piazzano tra i nuovi Coldplay, il languore degli xx (Lose My Number), la chitarra di un Ed Sheeran adulto e più sgamato e il racconto del reale, emotivo e del mondo (The Bartender).

“Bartender”
https://www.youtube.com/watch?v=QAyjgG0-Deg&list=PLUct_r8fhYVR1RL6URLGeJtmbaiseg1vq

E dopo essersi fatto un giro, James torna nel suo posto preferito con un finale acustico sublime (The Time of Our Lives, Heartbeat, Paradise). Per ricordare che in fondo lui è sempre stato lì.

Concerti Spettacolo

Tokio Hotel a Napoli

la copertina di Dream Machine
Tokio Hotel a Napoli alla Casa della musica il 10 novembre

I Tokio Hotel a Napoli in concerto il 10 novembre alla Casa della Musica

Arrivano i Tokio Hotel a Napoli e un biglietto super scontato è su Alpostomio.com
https://www.alpostomio.com/it/ticket/340

 

 

 

 

Il ritorno dei Tokio Hotel in Italia – Torino, Bologna, Napoli e Padova-  è presentato da un’intervista di Lorenza Castagneri per La stampa.it

https://www.lastampa.it/2017/10/28/spettacoli/musica/i-tokio-hotel-in-italia-torniamo-nel-nostro-paese-preferito-CMO9Gdr2KeuMsO0eIuh5XI/pagina.html

i Tokio Hotel saranno a Napoli l’11 novembre 

«Come ci sentiamo? Vecchi», ti spiazza Bill Kaulitz dei Tokio Hotel. È un ventottenne da nemmeno due mesi, ma alle spalle ha già dieci anni di carriera.

il video di Monsoon uno dei brani di maggior successo
da youtube
https://www.youtube.com/watch?v=Le_IyYLrUtQ

Era il 2007 quando la band tedesca irrompeva in radio con «Monsoon» e Bill faceva notizia per il suo look androgino:

I Tokio Hotel in un immagine di qualche anno fa

I Tokio Hotel in un immagine di qualche anno fa ‘ cambiato il look e anche la musica

capelli sparati verso il soffitto, occhi anneriti dal trucco, lucidalabbra. «Per me la moda è un’estensione di se stessi e del proprio stile di vita. Io parlo di me attraverso i capi che scelgo. Non seguo mai le tendenze». E poi racconta di lasciarsi ispirare nello stile dai film e da illustrissimi colleghi come Prince, David Bowie, Steven Tyler e Freddie Mercury. Il 12 novembre vedremo che cosa ha scelto per il pubblico italiano al Teatro Concordia di Venaria, dove i Tokio porteranno in concerto i brani più famosi del loro repertorio e le canzoni dell’ultimo album, «Dream Machine». «Siamo molto diversi da un tempo. La vita ti cambia, l’amore ti cambia e questo non può che riflettersi nel modo di fare musica. Oggi siamo una band che fa elettronica e che ama tantissimo gli anni Ottanta».  Il brano simbolo del disco è il singolo uscito il 20 ottobre. Il terzo. Si intitola «Boy don’t cry» e nasce in un pomeriggio a Berlino di due anni fa.

il video di Boy Don’t Cry da youtube

https://www.youtube.com/watch?v=tYaRFeBc7h8

la copertina di Dream Machine

Dream Machine la copertina dell’album che dà il titolo anche al tour

«Lo abbiamo scritto io e mio fratello gemello Tom. Di solito lavoriamo sempre da soli o, al massimo, con qualche amico». La band, di cui fanno parte anche Georg Listing e Gustav Schäfer, sta insieme da 17 anni. Bill ha scritto “Monsoon” a 13. «Eravamo un branco di quattro ragazzini cresciuti in una orribile cittadina nella Germania dell’Est con la testa tra le nuvole e un grande sogno. Se penso a tutto quello che abbiamo vissuto ancora non ci credo. Credo di aver realizzato tutto quello che volevo nella mia vita. A volte mi sembra grandioso, a volte spaventoso. Dipende tutto dal mio umore. Non ci penso troppo. Non guardo mai al passato ma al futuro».

In quello più immediato c’è l’Italia, che Bill definisce il suo «Paese preferito». Non è un’affermazione per piaggeria. Lo crede e davvero e si percepisce. «È così, lo giuro. Ormai lo sanno tutti i nostri fan. In più, con questo tour suoneremo in quattro città in cui non siamo mai stati fino a ora». Oltre a Venaria,  figurano Bologna, Napoli e Padova.

L’intero concerto Live di Francoforte

Tokio Hotel a Napoli con Dream Machine

Dream Machine” segna un’evoluzione per i Tokio Hotel che esplorano un orizzonte sonoro più ampio, soprattutto verso l’elettronica

da youtube https://www.youtube.com/watch?v=h4cjH3YaT00

Nell’avvenire più lontano c’è, invece, quello che in effetti appare un approdo naturale per Bill: la moda. «Lancerò unmio brand di abiti e un profumo. Sono due progetti a cui lavoro già da un po’. Intanto, in tour si potrà acquistare il nostro merchandising firmato ’’TokioHotel Magdeburg-Los Angeles’’. E poi io e mio fratello stiamo lavorando al libro, che uscirà in primavera». Ma, intanto, la loro storia è arrivata anche sugli schermi. La racconta un documentario, appena presentato. Si intitola «Inter die Welt».

TOKIO HOTEL a Napoli alla Casa della Musica 11 novembre

 

Concerti Offerte

Daniele Silvestri a Milano la possibile scaletta

Daniele silvestri a Milano il 21 ottobre

Daniele Silvestri il 21 ottobre a Milano termina il suo tour 2017

Daniele Silvestri a Milano la possibile scaletta

biglietti scontatissimi su

https://https://www.alpostomio.com/it/cat/10/musica-leggera–rock–pop—-

Non è ancora stata svelata la scaletta ufficiale ma con l’aiuto di Sky Mag proviamo a ipotizzarla

http://mag.sky.it/musica/2017/10/19/daniele-silvestri-scaletta-concerto.html

 

 

Si intitola “Cose che abbiamo in comune” il concerto-evento che sabato 21 ottobre Daniele Silvestri terrà a Milano. Un concerto unico con cui il cantautore chiude il suo tour, in compagnia di molti amici. Ecco la possibile scaletta della serata.

Daniele Silvestri chiuderà il tour “Acrobati” con un grande concerto unico al Mediolanum Forum di Assago (MI). “Cose che abbiamo in comune” si terrà sabato 21 ottobre e vedrà Daniele suonare insieme ad alcuni amici e colleghi, per una grande festa della musica.

Il concerto comincerà alle 21, un evento che si prospetta unico e irripetibile.

Con Silvestri anche Consoli Max Gazé, Samuele Bersani e Nicolò Fabi

Non sarà solo Daniele Silvestri sul palco del Forum di Assago

Il cantautore romano sta documentando i giorni di preparazione al concerto con una serie di post che presentano gli amici e colleghi che saliranno con lui sul palco. Il pretesto è raccontare le “cose in comune” con gli artisti ospiti dell’evento. E così Carmen Consoli è quella che ha in comune con Daniele «la passione per le chitarre acustiche Maton (ma lei ne ha sei e io una), un certo perfezionismo nel prepararsi (ma lei mi batte), l’amore per la Sicilia (ma lei c’è nata), una forma di felicità confusa (ma lei ne ha scritto) e una pericolosa frequentazione con Gazzè (ma qui la batto io)». Ed è proprio con Max Gazzè che continua il giochino del cantautore, così scopriamo che con Max, Daniele ha in comune «un piccolo locale in vicolo del Fico, un batterista pugliese, gli Anunnaki, i Monty Python, la sigaretta al momento sbagliato, migliaia di note, milioni di risate e una certa incosciente disinvoltura nel vivere». Con Samuele Bersani, invece, Silvestri ha in comune «prima di tutto Bologna (mia madre è bolognese e con lei la parte più numerosa della mia famiglia), poi l’amicizia e il rispetto di un gigante come Lucio, una fidanzatina in epoche lontanissime, un ottimo foniatra in epoche

Daniele Silvestri al Forum

con Daniele Silvestri anche Carmen Consoli, Manuel Agnelli e Samuele Bersani oltre a Max Gazzé e Niccolò Fabi

recentissime, la desinenza dei nostri nomi (ci confondevano sempre all’inizio), e una certa autoironica forma di timidezza». Ma a festeggiare Daniele Silvestri non ci saranno solo loro tre, è sempre il cantautore romano, attraverso i social, a confermare la presenza dei suoi ospiti: « L’imprevedibile accadrà il 21 ottobre, al Forum di Assago. E visto che ho chiamato qualche amichetto, fatemi fare un attimo lo sborone: a dividere il palco e la festa con me ci saranno anche Manuel Agnelli,Samuele Bersani, Carmen Consoli, Niccolò Fabi e Max Gazzè. Poi non dite che non ve l’avevo detto»

Cose che abbiamo in comune:

Non è ancora stata svelata la scaletta ufficiale della serata, che promette di essere una grande festa. Proviamo però a dare un possibile elenco di canzoni, che Daniele canterà sul palco insieme ai suoi ospiti.

La possibile scaletta:
Quali Alibi
https://https://www.youtube.com/watch?v=jbdRrJHfOUA
La mia casa
Datemi un benzinaio
Gino e l’Alfetta
https://https://www.youtube.com/watch?v=RV-4fQQoL80
L’uomo col megafono
Pino
Il secondo da sinistra
Banalità
Manifesto
Ma che discorsi
Pochi giorni
Occhi da orientale
Amore mio

https://www.youtube.com/watch?v=bv39Q_-9Noo
Le navi
Le cose che abbiamo in comune
Che bella faccia
A me ricordi il mare

https://www.youtube.com/watch?v=0zEFUAT-uaU
Il mio nemicoL’appello
Cohiba

https://www.youtube.com/watch?v=egJcPOtYa3c&index=8&list=PL73F37089B1186230
Salirò
Da youtube https://www.youtube.com/watch?v=SH_xyi_EdMc

Concerti Spettacolo

Daniele Silvestri al Forum di Assago

Daniele Silvestri al Forum di Assago

Il concerto di Daniele Silvestri al Forum di Assago il 21 ottobre, a chiusura del tour di «Acrobati» raccontato da Andrea Laffranchi sul Corriere della Sera

http://www.corriere.it/spettacoli/17_settembre_25/daniele-silvestri-palco-incrocio-idee-musica-31e8d618-a149-11e7-97ce-75ed55d84d04.shtml

Biglietti per il concerto di Daniele Silvestri al Forum di Assago a prezzo s contato, 25 euro su

https://www.alpostomio.com/it/ticket/305

Daniele Silvestri al Forum di Assago

Daniele Silvestri al Forum di Assago chiude il suo Tour 2017

Via una parola e il titolo di una canzone diventa un’idea per un concerto. Eliminando l’articolo determinativo a «Le cose che abbiamo in comune», uno dei suoi primi successi, Daniele Silvestri ha trovato lo spunto per un progetto che porterà  dal vivo in un concerto a Milano, prima volta al Forum in carriera, il 21 ottobre. Con due lettere in meno non c’è più solo il racconto della fase di innamoramento in cui sembra che fra due persone tutto sia magicamente allineato. «Non voglio rinunciare all’ironia di quel testo, ma con questa modifica sposto l’attenzione dalla singola canzone a qualcosa che ha un significato più ampio. C’è anche un secondo livello di lettura del brano: come genere umano abbiamo cose in comune che continuiamo a trascurare perché ci concentriamo sulle differenze. E le prime sono molte di più rispetto alle seconde. Vale da secoli, ma adesso purtroppo è di estrema attualità», racconta Daniele.

Daniele Silvestri al Forum di Assago propone i brani del suo ultimo album Acrobati
https://www.youtube.com/watch?v=80pk9nYE4jU

Cose in comune sono anche quelle, tante, che Silvestri ha con gli ospiti che ha voluto sul palco per chiudere il ciclo di «Acrobati», il suo ultimo album. «Volevo iniziare e finire il tour estivo con due feste. A Roma i duetti mi hanno aiutato a fare un approfondimento storico, una ricostruzione del passato. A Milano ci saranno ancora gli amici che vengono da lontano ma ci saranno anche quelli incontrati negli ultimi anni. Quindi sarà  un concerto che starà  nel limbo: chiude il tour ma è anche un arrivederci a breve perché in fondo lancia un ponte verso il nuovo disco che uscirà  a primavera». A fianco degli «storici» come Max Gazzé e Niccolò Fabi, protagonisti di un progetto a tre da cui è nato anche un album, ci saranno anche Carmen Consoli, Manuel Agnelli e Samuele Bersani.

Daniele Silvestri al Forum

Con Daniele Silvestri anche Carmen Consoli, Manuel Agnelli e Samuele Bersani oltre a Max Gazzé e Niccolò Fabi

Carmen l’ha conosciuta a fondo quest’estate grazie al doppio concerto in trio con Gazzé per il Festival Collisioni a Barolo. «Stando assieme uno davanti all’altro con gli strumenti ne ho scoperto l’umiltà  e la meticolosità  quasi maniacale». Con lei e Max si rivedrà  ancora. Artisticamente, si intende. C’è già  in agenda un triplo concerto a Roma per un’appendice di Collisioni (28,29 e 30 dicembre). «Sapevamo che sarebbe accaduto. Dopo questi appuntamenti però non ci saranno altre code». Con Agnelli e gli Afterhours tutto è nato da incroci musicali sfociati in un concerto assieme dello scorso autunno per i quaranta anni di Radio Popolare. «Milano è la seconda casa professionale: ci voleva quindi uno come Manuel che ha le chiavi della città».

In scaletta nel concerto di Daniele Silvestri al Forum di Assago anche il singolo Alibi
https://www.youtube.com/watch?v=jbdRrJHfOUA

Silvestri e Bersani, per anni hanno raccontati divertiti di come la gente facesse confusione incontrandoli, sono la

Daniele silvestri live a Milano

Accadranno cose che è lecito attendersi, ma voglio anche sondare l’imprevedibile anticipa Daniele Silvestri

collaborazione che non ti aspetti. «Si è aperto un varco tra le nostre timidezze grazie a Stefano Bollani che ci ha messo assieme per la prima volta. Ci ha invitati nel suo programma televisivo per fare un omaggio a Lucio Dalla. Adesso fra di noi ci sono promesse e tanta voglia di condividere». Non ci sarà  da stupirsi se Samuele sarà  nel prossimo disco di Daniele. E’ qualche anno che il cantautore romano si getta in mille progetti che si sovrappongono: «Ho rischiato di fare troppo, soprattutto quest’estate sono andato al limite dell’esagerazione. Nonostante ci fosse così tanta carne al fuoco, sono riuscito a non farla bruciare. E’ un periodo in cui ho capito che se per primo sento che vale la pena fare una cosa, le persone che partecipano al progetto si sentono coinvolte e valorizzate dai risultati». Lo svolgimento della serata non è ancora definito, ma il cantautore ha già  un’idea: «Accadranno cose che è lecito attendersi, ma voglio anche sondare l’imprevedibile. Non sarà  un alternarsi di ospiti, ma un racconto fluido».